Home ESOTERIKA 66 Testimonianza di Silvana nei confronti di Mago Letterius

Testimonianza di Silvana nei confronti di Mago Letterius

108
0
SHARE

Testimonianza di Silvana nei confronti di Mago Letterius

Silvana è una donna di 68 anni, vive Pescara, tempo fa lavorava come impiegata. Suo marito Carlo era anche lui un impiegato di una multinazionale, purtroppo è venuto a mancare 4 anni fa.

Silvana mi ha contatta perché vuole dare una testimonianza del lavoro svolto da Mago Letterius.

Silvana: anzitutto la ringrazio per la sua disponibilità dimostrata. Voglio fare questa testimonianza poiché un semplice grazie era troppo riduttivo. Voglio condividere con voi la mia gioia di aver risolto il mio problema.

Io: che problema ha avuto? Mi racconti ?

Silvana: 4 anni fa dopo la morte del mio caro marito, il mio unico figlio Andrea si era allontanato . Il motivo non lo sapevo. Lui era diventato freddo,distaccato,annoiato dalla vita. Cercavo di capirlo ma lui si rifiutava di parlarmi. Nel mentre aveva conosciuto una donna divorziata. Questa donna lo fece più allontanare da me. Non era più il mio Andrea.

La notte non dormivo. Ero confusa. Piangevo spesso. Mia sorella Giovanna mi stava accanto. Ma poi un giorno una ragazza per caso mi parlo di questo Mago che si era rivolta una sua amica. Allora senza dare nell’occhio cercai subito il numero.

Lo chiamai subito. Tremava la mia voce lui mi rispose educatamente e mi tranquillizzo. Non mi sono sentita giudicata. Ero molto giù di morale. Ma pian piano gli ho spiegato tutta la mia situazione. Dopo l’operato del Mago Lettirius, tre mesi dopo mi chiamo a telefono Andrea.

Io: come mai l’ha contatta?

Silvana:Non mi disse granché ma solo un semplice ‘’Ciao come stai?’’io risposi che stavo molto bene.

Quella chiamata mi cambio la giornata e il mio umore. Dopo la chiamata non ho fatto altro che chiamare Mago Letterius. Mi disse che le cose cambiavano gradualmente e che per il momento doveva solamente accontentarmi.

Ebbi tanta speranza aspettai con ansia il momento in cui ebbi una seconda chiamata. Erano passati circa quattro mesi dall’ultima chiamata. Anch’essa molto riduttiva come chiamata ma dopo pochi giorni mi venne a trovare. Fu il 28 Novembre sento suonare alla Porta. Apro ed era mio figlio. Il mio cuore batteva forte mi sono messa a piangere. Lo abbracciai come quando era piccolo.

Quel giorno mi racconto che si era lasciato che aveva cambiato lavoro. Finalmente si era aperto a me.

Mi disse se poteva venirmi a trovare anche Domenica, risposi di si.

La domenica arrivo ed io aspettavo con tanta felicità. Lui si presento con una pianta di Ortensie. Sapeva che amo le Ortensie e suo padre me li regalava sempre per il mio compleanno. Il nostro rapporto è tornato come prima. Ogni domenica pranziamo insieme e ogni tanto cuciniamo come un tempo in cui era vivo mio marito.

Infine ringrazio Lei per la sua disponibilità e il Mago Letterius ma anche la Redazione di aver ascoltato la mia testimonianza.

di Girolama Gaziano