Home COMUNICATI STAMPA Soffiano venti di guerra in Medio Oriente

Soffiano venti di guerra in Medio Oriente

697
0
SHARE
attacco dell’Iran in Iraq

C’è stato un pesante attacco dell’Iran in Iraq, missili sulle basi militari che ospitano forze Usa. Soffiano venti di guerra in Medio Oriente. Il presidente USA Donald Trump, il 45º degli Stati Uniti, risponde: «Abbiamo l’esercito più potente al mondo»

Questa mattina all’1.20 , ora locale, una pioggia di missili provenienti dall’Iran hanno colpito le basi militari di Ayn al-Asad e di Erbil in Iraq. Entrambe le basi ospitano personale americano e militari della coalizione internazionale anti-Isis. Presente, nella sede di Erbil. Il contingente italiano. Per il momento risulta che nessuno dei soldati italiani è rimasto ferito. Al momento come risposta. Risulta solo che nella notte, nelle ore subito successive all’attacco, sono stati segnalati in volo caccia Usa in volo sulla Siria e aerei iraniani nello spazio aereo iracheno.

La televisione di Stato iraniana ha comunicato che « 80 terroristi americani» sono rimasti uccisi. I media Usa, che hanno dato prontamente la notizia, invece, sostengono che; «le vittime sono tutte irachene». «Subito dopo l’operazione abbiamo mandato un messaggio agli americani usando i canali» abituali, ha detto il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, secondo cui l’azione militare dell’Iran è stato condotto per «legittima difesa» contro l’«attacco terroristico» compiuto dagli Usa con l’uccisione in un raid del generale Qassem Soleimani. L’attacco della Repubblica islamica ha colpito proprio la base Usa da cui sono partiti i droni che hanno bombardato Soleimani.

spazio aereo iracheno fonte shutterstock_
fonte shutterstock_

Si attende ora la conferenza stampa del presidente Donald Trum prevista oggi pomeriggio alle 17,00 ora italiana. Il presidente, dovrà dare la sua versione dei fatti sia agli americani che al mondo intero, tutti attendono con il fiato sospeso.

Soffiano venti di guerra in Medio Oriente

Al momento disponibile solo la dichiarazione di Trump che dopo l’attaccò ha detto: «Va tutto bene» Nella notte si è riunito il consiglio di sicurezza nazionale Usa, subito dopo il vertice, il presidente Trump ha rilasciato una prima dichiarazione con un tweet: «Va tutto bene! Missili lanciati dall’Iran a due basi militari in Iraq. Stiamo facendo una valutazione dei danni e delle vittime. Finora va bene! Abbiamo le truppe più forti e meglio equipaggiate al mondo!». La US Federal Aviation Administration ha vietato a tutti i voli commerciali di entrare nello spazio aereo iraniano e iracheno, sottolineando il «rischio» di «possibili errori di calcolo e d’identificazione» in caso di lancio di missili.

Ali Khamenei Guida suprema dell’Iran, intanto ammonisce: taglieremo le gambe all’America. Intanto mentre soffiano venti di guerra in Medio Oriente, il prezzo del petrolio e oro, è alle stelle.