Home CINEMA Black Christmas

Black Christmas

633
0
SHARE

Arriverà nelle sale italiane il 12 dicembre, il nuovo remake del famoso film horror Canadese Black Christmas del 1974. Nelle sale italiane il film usci con il nome Un Natale rosso sangue, negli Stati Uniti come Silent Night, Evil Night. L’esperimento non è una novità, infatti trattasi del secondo remake, dopo quello del 2006. Il film del 1974 viene considerato ancora oggi come uno dei capolavori del genere horror. La trama del remake è molto vicina a quella del progetto originale. Come nel film del 1974, siamo durante la pausa natalizia, in una confraternita femminile un gruppo di ragazze viene perseguitato da uno sconosciuto. Tutto inizia con strane telefonate anonime, la polizia, subito informata inizialmente non esprime molta preoccupazione, ma poi una ragazza di 13 anni, viene trovata morta nel parco.

La polizia finalmente comincia a preoccuparsi e iniziano le indagini per assicurare il serial killer alla giustizia. Il racconto del film attuale è una rivisitazione ancora più femminista del progetto iniziale, infatti le giovani donne in questione non hanno molta voglia di passare da vittime sacrificali senza fare nulla e decidono di organizzarsi per contrastare l’omicida che sta facendo strage nel campus dell’Hawthorne College. Black Christmas è una produzione medio-piccola che si ripropone di rinverdire i fasti del genere slasher, ossia quei film che vedono il sorgere di un mostro/assassino che inizia a far strage del cast fino al conflitto risolutivo finale, in cui di solito il protagonista rimane solo o quasi. Il film originale non era un semplice horror. La trama aveva anche sfumature che andavano dal thriller al giallo. Sembra che anche questa nuova produzione voglia rimanere vicino al genere. Il cast è quai tutto al femminile e vede ben quattro protagoniste: la più nota è sicuramente Imogen Poots, affiancata da Aleyse Shannon, Brittany O’Grady e Lily Donoghue, tutte e tre attrici dal solido background televisivo. In uno dei ruoli di spicco maschili c’è anche Cary Elwes, il Robin Hood di Mel Brooks in Un uomo in calzamaglia nonché il protagonista de La storia fantastica, visto di recente nella terza stagione di Stranger Things.