Home MILAZZO24 NOSTOP Milazzo (ME) – Tappa del Giro di Sicilia, una grande festa popolare...

Milazzo (ME) – Tappa del Giro di Sicilia, una grande festa popolare e sportiva

108
0
SHARE

Una bella giornata di sport, che conferma la grande passione dei milazzesi per il mondo delle due ruote. La fase finale della prima tappa del Giro di Sicilia, che da Catania ha portato i ciclisti a Milazzo, è stata accolta con grande entusiasmo dalla città del Capo e numerosi sono stati gli sportivi, che hanno presidiato con grande compostezza e rispetto delle regole, le varie zone del circuito e ovviamente l’area del traguardo. La volata finale vinta da Riccardo Stacchiotti su Manuel Belletti e Luca Pacioni è stata la classica ciliegina sulla torta, perché ha offerto un ulteriore spettacolo, regalando anche un podio tutto italiano. Alla fine il vincitore e i leader delle varie specialità sono stati premiati dal Sindaco Giovanni Formica, dall’Assessore comunale allo sport Giuseppe Crisafulli e dall’Assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo. Sul parterre premiazione anche per diversi ciclisti professionisti e l’indimenticato Francesco Moser oltre ad Alberto Contador e Ivan Basso. “Una bella giornata di sport e una vetrina per Milazzo, – ha affermato Formica ­– visto che sulle maggiori emittenti televisive nazionali sono state mandate in onda immagini del nostro Castello, del promontorio, del golfo di Milazzo e delle panoramiche davvero mozzafiato. Siamo contenti che anche dal punto di vista sportivo tutto sia andato nel modo migliore e ritengo che la nostra città abbia tutte le carte in regola per proporsi ad ospitare altri appuntamenti di questo spessore”. Soddisfatto anche l’Assessore allo sport Pippo Crisafulli, che ha fortemente voluto che l’arrivo di una tappa, ottenendo addirittura la prima, del giro di Sicilia fosse a Milazzo: «In queste settimane abbiamo lavorato moltissimo per superare le criticità esistenti, – ha detto – ma alla fine ne è valsa la pena e abbiamo mostrato l’immagine di una città accogliente ed entusiasta che vuole queste manifestazioni per far vedere le bellezze architettoniche e naturalistiche. Un grazie ovviamente alla Regione e agli organizzatori e ritengo che alla fine anche i disagi sono stati ridotti al minimo grazie anche alla collaborazione dei cittadini che in questi casi è indispensabile».

Foti Rodrigo