Home MILAZZO24 NOSTOP Milazzo (ME) – Stabilizzazione precari e concorsi esterni, delibera della Corte dei...

Milazzo (ME) – Stabilizzazione precari e concorsi esterni, delibera della Corte dei Conti

207
0
SHARE

Consolidamento del personale precario e contestuale apertura dei concorsi all’esterno, corretta l’interpretazione data dal Comune di Milazzo: lo ribadisce una deliberazione della Corte dei Conti pronunciatasi su alcuni quesiti che la stessa Amministrazione Formica ha formulato nei mesi scorsi in merito ai processi di stabilizzazione dei contrattisti ed alla necessità per l’ente di procedere anche ai concorsi all’esterno. Si tratta di dubbi emersi per una sovrapposizione di normative regionali e nazionali. La deliberazione, adottata dalla Corte nella camera di consiglio dell’Adunanza Generale lo scorso 21 dicembre, conferma la correttezza di quanto l’Amministrazione intende portare avanti: nel provvedimento infatti si chiarisce che la legge regionale, con riferimento all’obbligo di garantire il c.d. “Adeguato accesso dall’esterno”, non può introdurre ipotesi derogatorie o eccezionali rispetto alla disciplina delineata dalla normativa nazionale, ma che entrambe devono essere osservate e applicate senza che l’una possa intendersi derogatoria dell’altra. L’altro passaggio importante riguarda il rapporto tra assunzione di personale precario in servizio all’interno dell’Ente e soggetti provenienti dall’esterno del Comune. «Il Collegio ritiene – si legge nella deliberazione – che le risorse assegnate ai Comuni dalla legge regionale n. 8 del 2018, abbiano le finalità di garantire gli spazi assunzionali disponibili per le stabilizzazione di personale precario, ma – come prospettato dall’Amministrazione comunale – l’entità di dette risorse aggiuntive non potrebbe in ogni caso superare l’importo di quelle a carico del bilancio e destinate al reclutamento ordinario, affinché possa dirsi garantito l’adeguato accesso dall’esterno». «La deliberazione della sezione di controllo della Corte dei Conti – afferma il Sindaco Giovanni Formica – sancisce quello che da mesi portiamo avanti assieme al segretario generale dell’ente e che è stato oggetto di diversi interventi, mai condivisi proprio per le ragioni espresse dalla magistratura contabile, dal sottoscritto. Il percorso, che abbiamo tracciato, è quello di poter iniziare una vera stabilizzazione del nostro personale contrattista grazie alla disponibilità delle risorse e contestualmente aprire una pagina chiusa da troppo tempo, quella dei concorsi esterni, per dare la possibilità ai nostri giovani di mettersi in gioco e dare contestualmente al nostro apparato burocratico quelle figure, che da troppo tempo mancano, finendo col condizionare anche l’attività di alcuni servizi invece fondamentali per dare quelle risposte, che la comunità giustamente attende».

Foti Rodrigo