Home TUTTO MESSINA Tragico incidente a Letojanni, perde la vita una dottoressa di 67...

Tragico incidente a Letojanni, perde la vita una dottoressa di 67 anni

166
0
SHARE

Tragico incidente, ieri pomeriggio, a Letojanni.  Maria Caterina Benedetto, è morta travolta da un’auto all’interno del parcheggio di un caseificio in contrada Praia, nella zona a monte del paese a ridosso della strada provinciale 13. Intorno alle 15.30 la vittima, 67 anni, era uscita dal locale insieme ai familiari e ad altre persone dopo aver pranzato per festeggiare il compleanno del nipote e si era avviata verso l’auto. Mentre  stava chiudendo la portiera del marito, è stata, di colpo, travolta da un Suv condotto da una persona della comitiva, una donna di 38 anni, che è schizzato a velocità in retromarcia colpendola e trascinandola per  quasi dieci metri sul selciato. Maria Caterina Benedetto, medico chirurgo in servizio fino a poco più di un anno fa all’ospedale “San Vincenzo” di Taormina, è rimasta a terra con gravi ferite e nonostante il trasporto d’urgenza con l’ambulanza del 118 è morta dopo il ricovero al nosocomio di contrada Sirina, a causa dei gravi traumi riportati e per i quali era finita in coma. Sul posto è intervenuta la Polizia municipale di Letojanni, per ricostruire l’esatta dinamica del tragico incidente. La salma della 67enne, molto conosciuta a Taormina e nel comprensorio e moglie di Dino Papale, avvocato e giornalista taorminese,  è stata trasportata al nosocomio taorminese in attesa di disposizioni da parte del magistrato di turno. La donna al volante del veicolo che l’ha colpita a morte è stata accompagnata dai vigili urbani in ospedale per essere sottoposta ad alcol e drug test. Le indagini sono in corso per verificare cosa abbia determinato il drammatico incidente, per stabilire, in realtà, se si tratti di un errore umano o di un guasto al Suv che ha fatto perdere il controllo alla conducente.

“La mia amata moglie con la quale ho condiviso 39 anni di vita – ha commentato sulla sua pagina facebook il marito Dino Papale – e’ stata uccisa da una auto in retromarcia che l’ha trascinata per circa 10 metri. Una grande tragedia. Mariella non meritava di morire e sopratutto in questo modo. Andata in pensione – ha tenuto ad evidenziare Dino Papale- si sarebbe dovuta godere la vita e la famiglia. Mariella ti amo. Grazie per quello che mi hai dato. Lasci un vuoto incolmabile”.