Home RASSEGNA STAMPA Sicilia. Rifiuti: M5S, piano approvato da Giunta è scatola vuota

Sicilia. Rifiuti: M5S, piano approvato da Giunta è scatola vuota

49
0
SHARE
Il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, durante la seconda giornata degli "Stati generali lotta alle mafie", Milano, 24 novembre 2017. ANSA / MATTEO BAZZI
Palermo – “Un documento vuoto, più simile a una dichiarazioni di intenti che a una disciplina organica della materia, capace porre fine all’emergenza rifiuti in Sicilia”. Così  i deputati regionali del M5s Nuccio Di Paola,  Stefania Campo, Valentina Palmeri e Giampiero Trizzino, componenti della commissione Ambiente dell’Ars, bollano l’approvazione del piano rifiuti da parte della Giunta regionale.
“Ancora una volta – dice il deputato regionale del M5s Giampiero Trizzino – assistiamo ad annunci e spot a mezzo stampa del tutto fuorvianti e per l’ennesima volta dobbiamo smentire Musumeci, perché in Sicilia siamo ancora all’anno zero:  la Giunta ha approvato un testo, che se fosse un libro sarebbe in pratica l’appendice”. “Sarebbe opportuno – chiosa Trizzino  – spiegare,  in base a quali norme è stato redatto: la legge regionale  9 del 2010, alias la riforma Lombardo sui rifiuti, che prevedeva 27 piani di Ambito o la nuova disciplina, approvata solo dalla commissione Ambiente dell’Ars ma non dal Parlamento, che regolamenta in modo diverso la materia e cosa assai più importante che non è ancora una legge regionale?”.  “Capiamo che il clima natalizio si presti – conclude –  ma è presto per brindare, perché l’iter per l’approvazione del Piano dei rifiuti è ancora lungo e il documento dovrà ottenere la Valutazione ambientale strategica,  i pareri delle commissioni di merito, dei comuni e delle Srr. Solo dopo potrà vedere la luce”. Per  Il deputato regionale del M5S Nuccio Di Paola, infine, serve “maggiore chiarezza nella divisione dei ruoli. Ci chiediamo, tra l’assessore Pierobon, il dirigente regionale Cocina e il consulente Angelini, quale sia la figura che deve dare un indirizzo politico alla confusionaria gestione dei rifiuti in Sicilia”. “Il  Governo – concludono gli esponenti del M5S  – la smetta di perdere tempo e si adoperi seriamente per uscire dal pantano di un’emergenza, che dura da vent’anni”.