Home CURIOSANDO TEDxCapoPeloro ha registrato il tutto esaurito. E non finisce qui

TEDxCapoPeloro ha registrato il tutto esaurito. E non finisce qui

36
0
SHARE

 

 

Il TEDxCapoPeloro ha registrato il tutto esaurito. L’evento, che si è svolto sabato 24 novembre all’Istituto Marino, ha visto ben 100 partecipanti riempire la sala, spinti dalla voglia di scoprire nuovi punta di vista per osservare se stessi, Messina e il mondo.

A salire sul palco del TEDxCapoPeloro sono stati 6 speaker che hanno interpretato il tema dell’evento, l’Upwelling: il fenomeno dell’incontro tra correnti marine calde e fredde, che causa la risalita in superficie delle acque abissali e delle rare forme viventi che le abitano.

Partendo da questa immagine, ognuno di loro ha relazionato sull’importanza di far emergere in superficie idee, progetti ed energie utili a rendere vivo il territorio.

 

Il primo a parlare è stato Michele Trimarchi con il talk “Talenti e fermenti in emersione: un elogio della complessità”. In soli 15 minuti ha dato una interpretazione originale e fuori dagli schemi del tempo che viviamo.

 

Dopo Michele Trimarchi, sul palco è arrivata Claudia Pellicori che ci ha parlato de “L’amore reso visibile”. La sua è stata una riflessione sul mondo professionale scaturita da una citazione del poeta libanese Kahil Gibran: “Il lavoro è l’amore reso visibile”.

Il talk che ha chiuso la prima parte del TEDx CapoPeloro è stato quello di Salvatore Sanfilippo. Il titolo del suo intervento è stato “L’open source è un fiume in piena”. In diciotto minuti ha raccontato la sua esperienza di programmatore, il modo in cui ha scoperto l’Open Source e i benefici che questa licenza ha portato all’Internet come lo conosciamo oggi. Un talk travolgente che ha conquistato tutti.

Le sfide dell’umanità sono state il cuore del talk della professoressa Marina Dolfin che ha spiegato come la matematica rappresenti uno strumento importante per “facilitarci la vita” mentre il sociologo PierPaolo Zampieri è stato l’artefice di un suggestivo viaggio che, partendo dalla storia di Zona Cammarata, ha portato il pubblico a conoscere emozionanti storie di rigenerazione urbana di tutto il mondo. A concludere il TEDxCapoPeloro è stato l’imprenditore Stelio Verzera che ha spiegato l’impossibilità di fare le cose da soli, ricordando che l’essere umano è inevitabilmente collegato agli altri e che l’isolamento non porta altro che un’involuzione della società.

I 100 partecipanti al TEDxCapoPeloro, che ha registrato un inatteso ma significativo sold-out, hanno lasciato l’istituto carichi di nuove energie e di nuovi spunti che potranno utilizzare per diventare protagonisti di progetti e azioni concrete da sviluppare in riva allo Stretto.

Dato il successo dell’evento, il team di giovani organizzatori, che fanno capo all’associazione Startup Messina, hanno già annunciato che inizieranno a breve degli incontri con cadenza trimestrale finalizzati a continuare il progetto di ispirazione e contaminazione di idee iniziato sabato scorso.

 

CHI SIAMO

L’Associazione Startup Messina nasce nella Città dello Stretto nel 2015, con lo scopo di promuovere la cultura d’impresa, l’innovazione e lo sviluppo del territorio in ambito sociale, economico e culturale, oltre supportare la costituzione di nuove imprese, con particolare attenzione all’area del mediterraneo. Gli obiettivi dell’Associazione sono il voler offrire momenti di incontro per imprenditori e innovatori ed essere punto di riferimento per mettere a sistema opportunità, competenze ed energie.