Home BABYLON POLITIX Con un emendamento al Senato, si apre all’istituzione della 16.ma Autorità Portuale

Con un emendamento al Senato, si apre all’istituzione della 16.ma Autorità Portuale

35
0
SHARE

Il presidente del gruppo alla Camere dei Deputati , il messinese Francesco D’Uva, insieme ai colleghi siciliani del M5S esprime la soddisfazione per le notizie giunte dal Senato della Repubblica, dove i pentastellati , con in testa la senatrice Barbara Floridia, hanno presentato un emendamento, che ha ottenuto il voto favorevole dall’Assemblea, per la costituzione della 16.ma Autorità Portuale “le nostre parole non sono state vane promesse” affermano i due parlamentari. 

L’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto comprende: Messina, Milazzo, Villa San Giovanni e Reggio Calabria.
Con il provvedimento votato in Senato si accolgono le numerose proposte provenienti da diversi e numerosi movimenti e associazioni che indicavano in questa soluzione un primo elemento per costruire e sviluppare il processo d integrazione dell’Area dello Stretto.
 A seguire una nota del sindacato Fast Confsal Porti e Navigazione a firma del Segretario Nazionale Antonino Di Mento
Come Organizzazione Sindacale esprimiamo la nostra più viva soddisfazione sull’iter parlamentare inerente l’Autorità Portuale di Sistema dell’Area Integrata dello Stretto, coerentemente fin dalla prima ora, quando nessuno credeva che il decreto Delrio potesse essere modificato. Dopo anni di battaglie e mobilitazione sul territorio, abbiamo assistito, “a cose fatte”, ad esternazioni di dichiarazioni, da parte di apparati sociali che solo oggi, dicono di essere, attraveso dinamiche al quanto discutibili ed improvvisate, FAVOREVOLI, risvegliati dopo un lungo e rigoroso SILENZIO sul fronte della lotta, subito dopo l’annuncio del Ministro Toninelli, sulla costituzione della 16ma Autorità Portuale. La Fast Confsal Porti e Navigazione, riconferma pertanto con più convinzione, determinazione e forza, la propria visione di proposta nei confronti del Governo, verso il quale ha sempre apprezzato la tendenza e la determinazione in tal senso, atta allo sviluppo ed al riconoscimento politico dell’Area dello Stretto.