SHARE

Arriva un primo report incoraggiante sulla raccolta differenziata dei rifiuti nel territorio urbano di Sant’Agata Militello. Secondo i dati comunicati dal consorzio “AgatAmbiente” che gestisce il servizio, infatti, ad ottobre la raccolta differenziata ha raggiunto la quota del 41,62%. Un riscontro certamente positivo per l’amministrazione comunale, a pochi mesi dal suo insediamento, e soprattutto a poche settimane dall’avvio del primo step di consegna dei nuovi contenitori per la raccolta porta a porta.
“Superare il 40% di differenziata dopo soli quattro mesi è un traguardo importante che premia gli sforzi profusi dall’amministrazione, dagli uffici competenti, dagli esercenti e dai cittadini tutti – commenta il sindaco Bruno Mancuso –. Pur se soddisfatti, consideriamo però questo dato solo una base di partenza verso l’obiettivo del 65% imposto dal governo regionale, che ci consentirà di produrre notevoli risparmi grazie al riciclo dei materiali e a rispettare l’ambiente”.
Nel dettaglio per il mese di ottobre 2018, sulla percentuale totale del 41,62% di differenziata, sono stati prodotti il 17,91% di rifiuti biodegradabili, 6,95% di vetro e lattine, 6,55% di carta, cartone e relativi imballaggi, 2,91% di plastica, 5,35% sono  rifiuti ingombranti, l’indifferenziata si è invece attestata al 58,38%.
Nelle prossime settimane sarà completata la prima fase di distribuzione dei kit per la raccolta nel centro urbano per passare successivamente alle altre zone della città e nelle contrade. A breve saranno quindi resi operativi altri mezzi, tra cui un grande autocompattatore per il trasporto in discarica ed altri mezzi più piccoli per la raccolta porta a porta.