SHARE

La Fondazione the Brass Group,  con la Brass Jazz Library, a cura di Domenico Cogliandro, inaugura la rassegna “Ruby Tuesday” dedicata alle scolaresche ed il cui tema principe è il ruolo della musica e del jazz attraverso un’intensa attività comunicativa. All’interno della rassegna sono previsti ben 12 appuntamenti, due al mese, tutti alle ore 10.15, da novembre ad aprile, più due eventi speciali in cui saranno le scuole stesse protagoniste . Il primo incontro sarà martedì 6 novembre alle ore 10.15 al Real Teatro Santa Cecilia con la partecipazione straordinaria dello storico e narratore Gaetano Basile in “Palermo fa Jazz (da tutte le parti)” che, intervistato dalla giornalista Rosanna Minafò, intratterrà il pubblico presente in sala discutendo sull’importanza della musica jazz nella storia della nostra città e nella cultura in genere. L’intervista prevede anche degli intermezzi musicali con il raffinato sound jazz-soul del Maestro Riccardo Randisi. La rassegna racchiude altri incontri-interviste come quello del giornalista-scrittore Roberto Alajmo, così come concerti del gruppo musicale Dasvidania (nel quale la band ospiterà musicisti under21 delle scuole palermitane) o del Simposio Musicale di Anatomia Emozionale per il reading-vj-set “Trattato di Anatomia Emozionale”. Si passa, successivamente ad una serie di docu-film come  “Gramsci 44”  con la fotografia di Daniele Ciprì, la musica di Marco Betta e  con la presenza in teatro del regista Emiliano Barbucci. Ed ancora  “Igort. Manga Do” che descrive il viaggio giapponese dell’odierno direttore di Linus alle origini della cultura manga, accompagnato dalle sonorità di Stefano Guzzetti, in cui sarà presente il produttore Marco Lo Curzio. All’interno del programma ,un incontro sarà dedicato a Luca Vullo, presente sul palco accompagnato dalle musiche di Giuseppe Vasapolli, con “Ccà semu”. Altro momento della rassegna sarà la presentazione di due importanti festival che dipanano linguaggi creativi affini ai più giovani: Animaphix, festival sull’animazione d’autore, che verrà presentato dalla curatrice Rosalba Colla e Sicily Web Fest, evento su una espressione comunicativa radicata nei fruitori della web culture. Uno spazio verrà dedicato anche alla cultura jazz come linguaggio con “Last but not least”, con tre incontri in cui si discuterà sul linguaggio il cui tema è appunto “Jazz? What’s Jazz?”, lecture curata da Vito Giordano e Gigi Razete che viaggerà nella storia del jazz tra narrazioni e ascolti dei generi più diffusi. “Minimum Jazz” sarà l’appuntamento con Daniele Di Gennaro, editore-produttore della casa editrice Minimum Fax, per raccontare come si produce e promuove un libro sul jazz, presentando un breve documentario su Thelonious Monk; “Three Black Kings” in cui il musicologo Luca Bragalini dipanerà una tela tra personaggi della black culture americana, i tre re neri Duke Ellington, Cassius Clay e Martin Luther King, per eseguire un affresco sui temi dell’integrazione e del dialogo. Ruby Tuesday  è dunque una rassegna  pensata principalmente per interagire con le scuole su diversi livelli, mettendo comunque al centro la sintassi sonora.