Home COMUNICATI STAMPA Alluvione Sicilia-  Dolore per i gravi lutti della Sicilia, Musumeci prosegua nella sua...

Alluvione Sicilia-  Dolore per i gravi lutti della Sicilia, Musumeci prosegua nella sua azione riformatrice

36
0
SHARE

 I “Siciliani verso la Costituente” esprimono dolore e solidarietà per i lutti e la grave tragedia che hanno colpito nelle scorse ore la comunità siciliana. Un evento questo che, oltre a suscitare profondo sconforto e impotenza dinanzi alle avversità della natura, ci riempie di rabbia per l’incuria del territorio e per la violazione degli ambienti naturali che è divenuta una consuetudine in Italia e, purtroppo, anche in Sicilia, fatto che ci induce a chiedere al Governo Regionale una immediata ed intransigente indagine amministrativa sulle eventuali e probabili responsabilità.

I “Siciliani verso la costituente” ringraziano le Forze dell’ordine, i Vigili del fuoco, il 118 e le associazioni di volontariato, impegnati nelle varie zone della Sicilia per dare aiuto e conforto alle popolazioni colpite dal maltempo e, nel giorno in cui si commemorano i caduti della grande guerra che ha visto migliaia di famiglie siciliane colpite per il lutto dei tanti caduti, si sentono ancora più partecipi e vicini alla popolazione siciliana che in questi giorni è stata gravemente colpita.

La tragedia di queste ultime ore ci ricorda quella ben più grave di Giampilieri,  avvenuta nel 2009, che contò più di trenta morti e raccolse poca solidarietà da un Italia che non ritenne di fermarsi neppure negli eventi sportivi, anzi propose letture provocatorie del disastro evocando un abusivismo diffuso, sconoscendo che Giampilieri è uno dei borghi più antichi della Sicilia.  Refrain, questo, che sentiamo anche negli ultimi giorni, ma mai evocato per le Cinque Terre, per Genova ed altro dove alcune costruzioni che abbiamo avuto la possibilità di vedere incredibilmente realizzate su costoni improbabili, se non erano abusive, certamente erano figlie di piani regolatori scellerati.

Al Presidente della Regione Siciliana la cui presenza nell’omaggio alle vittime non è stata gradita da un Presidente del Consiglio non eletto dagli Italiani, esprimiamo compiacimento per lo scampato pericolo di dovere stare accanto ad una simile persona e lo incoraggiamo per un lavoro amministrativo capace di rispondere alle avversità con l’impegno riformatore che lo anima e per il quale avrà sempre, lui come chiunque segua questa rotta, l’aiuto del nostro Movimento.

Siciliani Verso la Costituente