Home TUTTO MESSINA MESSINA STORIA Sicilia, triangolo di culture tra luci e bellezze

Sicilia, triangolo di culture tra luci e bellezze

36
0
SHARE


Giuseppe Tornatore inaugura la nuova edizione
della Guida ai sapori e ai piaceri della Sicilia, in edicola dal 9 novembre
Il 15 novembre, ore 18, la presentazione a palazzo Abatellis a Palermo

La Guida ai Sapori e Piaceri della Sicilia torna per la sua terza edizione con un un ospite speciale ad aprire il volume, in edicola dal 9 novembre (10,90 euro + il quotidiano): è Giuseppe Tornatore, nei panni di inedito Cicerone, a raccontare la “sua” isola in una lunga intervista, dall’infanzia a Bagheria, agli splendidi luoghi dei suoi film, passando al rapporto tra arte, cinema e cibo, che caratterizza la Sicilia, percorrendo sempre il filo dei ricordi e degli affetti del regista premio Oscar.

 

“Ricordo, in estate, quando le famiglie preparavano il concentrato di pomodoro, occupando tutto lo slargo della strada e le macchine erano costrette a deviare percorso – racconta ad esempio Tornatore – Cominciavano la mattina presto, ai primi raggi del sole: stendevano per strada gli scanaturi, quelle tavole in legno molto grandi dove versavano il succo rosso di pomodoro che avevano spremuto a mano in un apposito strumento chiamato tabarè, e poi lo giravano sempre a mano per ore e ore sotto il sole”.

 

A tanti anni di distanza Tornatore, che non ha mai smesso per un attimo di sentirsi e di pensare siciliano – spiega il direttore delle Guide Giuseppe Cerasa ha accettato di ripercorrere con noi, in una sorta di diario breve e fuori dagli schemi, i più bei ricordi di questa isola incantata. E lo fa partendo dai profumi, dalle zagare, dagli azzurri, dal mare, dal giallo di quei campi di grano che il papà Peppino batteva giorno e notte pur di stare vicino, da vero sindacalista, ai contadini e alla povera gente di Sicilia. In questa intervista redatta dal nostro Mario Luongo, ci sono pezzi autentici di Trinacria e di sicilitudine, di storia e di futuro e di speranza, c’è il condimento di una passione e di un regista poi consacrato e riconosciuto in tutto il mondo”.

 

E proprio prendendo spunto da una frase di Leonardo Sciascia, per il quale “la Sicilia è di per sé cinema”, il viaggio nell’isola prosegue con una nuova sezione dedicata agli Itinerari del Cinema: dai luoghi della saga de Il Padrino a quelli di Luchino Visconti, fino a immergersi nelle atmosfere magiche di Salina dove Massimo Troisi ha vestito i panni di Mario Ruoppolo nel film Il Postino, o quelle che il commissario Montalbano ha portato nelle case di milioni di italiani grazie alla penna di Andrea Camilleri.

 

Un’altra novità è quella degli Itinerari del Mito, con i quali si riscoprono diverse fette di Sicilia attraverso la filigrana dei miti e leggende più particolari, da Polifemo che diede vita alla Riviera dei Ciclopi o la storia di Alfeo e Aretusa legata a Ortigia e Siracusa, o il Ratto di Proserpina che porta il lettore tra le campagne dell’ennese.

Una terra che è sempre stata prigioniera del sogno, della triangolazione delle civiltà, della contaminazione senza esercitare ritualità barbare o razziste – continua Cerasa introducendo il volume – ed è per questo che la Sicilia si è potuta permettere di ospitare tante culture aspirando da ognuna di esse il nettare che la storia riserva solo ai popoli di carattere”.

 

Gli fa eco il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci: “Sicilia mitologica e mitica, terra di seduzione che incantò i viaggiatori arabi del Medioevo e quelli moderni del Grand Tour, ispira tanta letteratura, arte e cinematografia. (…) Sicilia di luci e ombre. Luci da valorizzare, da promuovere, da accendere sulle eccellenze, sui fiori  all’occhiello che sono tantissimi, legati alle risorse naturali, ma pure alla laboriosità, alle intuizioni felici, alla progettualità e alla creatività del popolo siciliano”

 

E così la guida si snoda tra sapori e piaceri, con 858 ristoranti di tutta la regione, a quali si aggiungono 418 botteghe del gusto, 96 dimore di charme, le ricette degli chef siciliani, fino ai produttori di olio e quelli di vino, raccontati per questa edizione in un modo nuovo, attraverso 11 storie di realtà che fotografano una Sicila enologica fresca, dinamica, con un’importante componente femminile.

 

La presentazione della Guida ai Sapori e Piaceri della Sicilia si terrà giovedì 15 novembre alle ore 18, presso palazzo Abatellis a Palermo.

 

Il volume sarà successivamente in vendita nelle librerie e on line su Amazon, Ibs e sul nostro store on line al link bit.ly/GuideRepubblica