SHARE

Per tanti milanesi che d’estate restano in città, le iniziative aperte al pubblico e promosse dal Comune rappresentano una bella occasione di socializzazione. Feste di piazza, ritrovi nei centri socio-ricreativi, appuntamenti culturali, rendez-vous collettivi nei cortili e per le vie di quartiere anche solo per un ballo all’aperto o una merenda in compagnia… in questi giorni sempre più caldi sono davvero tante le occasioni di svago che l’Assessorato ‘Politiche Sociali, Salute e Diritti’ guidato da Pierfrancesco Majorino ha in programma per la cittadinanza, con un occhio di riguardo per le persone più bisognose.

 

Tenendo fede a una ‘squisita’ (e ormai di lunga data) tradizione, il maestro pasticcere siciliano Nicola Fiasconaro si è rimboccato le maniche e giù a Castelbuono, lo splendido borgo nel verde del Parco delle Madonie dove ha sede la sua azienda a circa 100 Km da Palermo, ha deciso di sfornare un nuovo carico di piccoli dolci e sontuosi panettoni – proprio quei panettoni che lo hanno reso famoso ovunque nel mondo – da far arrivare all’Assessorato affinché vengano distribuiti sulle tavole e sui banconi dei prossimi eventi in programma. Per la gioia di tutti i palati.

 

Uno su tutti, come ogni anno, l’evento più atteso: la festa di Ferragosto in Piazza del Cannone, a ridosso del Parco Sempione. Musica, cori (spesso, va da sé, in meneghino stretto), intrattenimento, giochi all’aperto… e tutta la bontà firmata Fiasconaro che i milanesi hanno ormai imparato a conoscere e a riconoscere fin dal primo boccone. È questa l’occasione, fra l’altro, per scoprire in anteprima la fragranza del nuovo panettone agli Agrumi di Sicilia, pensato appositamente per il prossimo Natale.

 

Proprio a Milano tanti anni fa, quando ancora ragazzo venni per affinare le mie attitudini da  pasticcere, imparai a conoscere il panettone. Me ne innamorai e provai a farlo studiando le tecniche di lavorazione e le regole di lievitazione. Poi, tornato in Sicilia, ho sempre cercato di interpretarlo senza mai però snaturare la ricetta originaria. Il mio nuovo panettone ne è un esempio lampante: canditi dei nostri agrumi e zafferano della nostra terra… un prodotto così orgogliosamente siciliano nel pieno rispetto della sua matrice milanese.” afferma Nicola Fiasconaro.

 

Una lunga storia siciliana di qualità e tradizione – Nata nel 1953, in poco più di 60 anni di storia l’azienda ha saputo trasformarsi da piccola realtà imprenditoriale locale a indiscusso punto di riferimento per il settore dell’alta pasticceria, imponendosi a livello internazionale. Tutto ciò mantenendo una spiccata connotazione di artigianalità e uno stretto rapporto con il proprio territorio. Passione per la dolcezza più autentica e vocazione per la qualità assoluta: da qui nascono tutti i prodotti Fiasconaro che esaltano le materie prime dell’Isola.. Punto di forza della produzione è sicuramente la linea di panettoni ripensati in chiave siciliana e madonita. Segno di riconoscimento inconfondibile di tutti i prodotti da forno Fiasconaro è la lievitazione naturale, un lento processo di fermentazione che dura ben 36 ore e che, pur escludendo l’utilizzo di additivi chimici e di conservanti, garantisce al prodotto una ‘vita’ sorprendentemente lunga e una fragranza ineguagliabile.