SHARE

Una detenuta straniera tenta di impiccarsi ma la tragedia viene evitata grazie all’intervento tempestivo del personale di Polizia Penitenziaria in servizio.

È accaduto ieri presso il reparto femminile della Casa Circondariale di Messina intorno alle 14:30: il tentativo è stato sventato anche grazie a due unità di personale maschile.

A comunicare l’accaduto è Armando Algozzino, segretario nazionale della Uil Pubblica Amministrazione Penitenziari che sottolinea la professionalità del personale della Polizia Penitenziaria.

“Ancora una volta – commenta il segretario – il peggio è stato evitato grazie all’impegno e all’abnegazione dei poliziotti penitenziari, costretti a lavorare in condizioni di disagio a causa delle carenze di organico, così gravi da rendere necessaria la chiusura di tutti gli uffici per la copertura minima dei posti di servizio e la garanzia delle condizioni essenziali di sicurezza”.

Da tempo il segretario Algozzino denuncia i disagi che caratterizzano il lavoro dei poliziotti penitenziari nel territorio messinese: tra gli episodi più eclatanti, un tentativo di evasione dalla struttura circondariale da parte di due detenuti nel dicembre del 2016, bloccato con immediatezza da un agente e, nell’ottobre dello scorso anno, il ferimento di tre agenti in servizio presso il reparto detentivo dell’Azienda Ospedaliera Papardo durante una colluttazione con un detenuto.