Home MEGAMOND VIEW Referendum: L’Irlanda vota a favore dell’aborto

Referendum: L’Irlanda vota a favore dell’aborto

1293
0
SHARE

Il voto ha profondamente diviso l’Irlanda cattolica, dove l’interruzione di gravidanza è possibile solo nei casi in cui la vita della madre è in pericolo, ma non in caso di stupro e incesto. I dati mostrano netta divisione dell’elettorato per età con l’87,6% della fascia dei 18-24enni favorevole alla liberalizzazione, mentre il no ha prevalso soltanto nella fascia degli ultra 65enni con il 58,7%.

Molti sconoscono le radici cattoliche dell’Irlanda, sembrerebbe inverosimile pensare che abbia vinto il si. Proprio all’inizio di stamane il conteggio dei voti dimostra la grande vittoria del sì con un bel 68% dei voti contro il 32% dei no.

Infatti questa giornata passerà alla storia per il paese irlandese che per secoli ha difeso le sue radici cattoliche. In molti a chiedersi – cosa sia successo? – Possiamo supporre un’apertura irlandese dovuta all’influenza dei paesi vicini?

Anche se è stata un grande campagna elettorale in cui a visto il paese diviso tra l’area rurale in cui gli anziani e molte donne erano contrari a una legge sull’aborto, mentre l’area urbana in cui i protagonisti furono giovani erano più inclini a votare sì.

Non mancano star che si sono pronunciate ma anche le varie figure politiche come ad esempio con lo slogan “No all’aborto on demand”, aveva twittato fino all’ultimo Peadar Toibin, deputato pro-life.

Nel mentre Il portavoce del movimento anti-abortista irlandese ‘’ Save the 8th’’ John McGuirk, ha ammesso la sconfitta. Anche se il dibattito è continuato in rete.

A partire da adesso per l’Irlanda inizia una nuova Era ovviamente diversa alla sua storia antecedente.

<>

by Girolama Gaziano