Home PANORAMA ITALIA Per non Dimenticare il Giudice Falcone

Per non Dimenticare il Giudice Falcone

1070
0
SHARE

26 Anni fa su tutti gli schermi televisivi veniva trasmessa la notizia della morte di Falcone. La Sicilia piangeva un Eroe che aveva combattuto fino alla fine per un ‘ideale, quello di liberare la propria terra dalla mafia. Oltre a Falcone ci lasciava la sua compagna Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani che fino alla fine hanno cercato di difendere il giudice con grande onore.
Rimane indelebile la sua frase “Gli uomini passano, le idee restano e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini”. Infatti le idee non potranno mai essere uccise da nessuno.
Oggi, pur trascorsi molti anni dalla strage di Capaci nessuno è riuscito a dimenticare il grande Giudice.
Infatti proprio in questo giorno approda a Palermo la nave della Legalità, che ieri sera è salpata da Civitavecchia con circa mille ragazzi. Ad aspettarli ci sarà un grande corteo diversificato, composto da studenti delle varie scuole, autorità tra cui il presidente della Camera, Roberto Fico, Maria Falcone, sorella di Giovanni e presidente della Fondazione Falcone, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando e Giovanni Legnini, vicepresidente del Csm, ma anche la gente comune con le loro famiglie. Nel mentre si pronuncia anche il nostro Presidente Della Repubblica Sergio Mattarella che afferma che la mafia sarà sconfitta soltanto con la legalità. Ribadendo la famosa del Giudice Falcone:
“La mafia verrà sconfitta”. Il testimone che i due magistrati ci hanno consegnato camminerà  – sulle gambe di altri uomini -, come ebbe a dire lo stesso Giovanni Falcone. Con questo spirito desidero esprimere la mia vicinanza e la mia solidarietà ai familiari dei caduti e a tutti i cittadini che oggi si riuniranno per consolidare, nel ricordo, il proprio impegno civile.

 

Girolama Gaziano