Home MILAZZO24 NOSTOP Milazzo (ME) – Regione assegna al Comune 210 mila euro per i...

Milazzo (ME) – Regione assegna al Comune 210 mila euro per i Cantieri di servizio

1061
0
SHARE

Arrivano le somme per i cantieri di servizio: la Regione, dopo aver trovato ulteriori risorse per finanziare i progetti presentati dai Comuni negli anni scorsi, ha redatto la graduatoria di tutte le municipalità, che hanno riscontrato il loro bando. Rispetto al passato vi sono stati dei “tagli” e nel caso di Milazzo, la somma, messa a disposizione, ammonta a 210 mila euro.
Rispetto al passato i tempi di avvio dei cantieri dovrebbero essere più rapidi: infatti, si potrà operare su quei progetti già approvati – nel 2014 – dalla precedente Giunta municipale riguardanti la manutenzione stradale e dei marciapiedi, attività di custodia, pulizia giardini, decoro urbano e servizi sociali da intendere, secondo le previsioni della stessa normativa, quale “attività di accudimento alle persone anziane e ai disabili”. Adesso occorrerà procedere alla redazione della graduatoria degli aventi diritto, poiché la precedente risulta ormai superata. Il Comune dunque dovrà procedere a tutti gli adempimenti previsti pubblicando il bando per dare la possibilità a tutti gli aventi diritto di presentare istanza. Ovviamente al momento non è possibile avere certezza sui tempi. Contestualmente ai cantieri di servizio partiranno i cantieri di lavoro, che interessano quei Comuni inseriti nelle attività finanziate dall’Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del lavoro. Il Centro per l’impiego di Milazzo ha già pubblicato il bando, che vale per tutti i comuni rientranti nella propria competenza e dunque, anche se il Comune di Milazzo non ha cantieri di lavoro da far partire, i milazzesi potranno inserirsi in graduatoria, perché, se in posizione favorevole, potranno accedere anche ad attività di altri Comuni. I lavori consisteranno in opere di costruzione, di sistemazione o di manutenzione di modeste opere di pubblica utilità. Fino alla scadenza del 31 maggio 2018, tutti i disoccupati e gli inoccupati della fascia di età compresa tra i 18 e i 66 anni e sette mesi non compiuti, possono presentare le domande per partecipare ai cantieri di lavoro, che avranno durata da 3 a 5 mesi. La domanda dovrà essere presentata al centro per l’impiego (ufficio di collocamento), corredata da copia del documento di riconoscimento in corso di validità e dall’autocertificazione relativa alla composizione del proprio nucleo familiare. In tutti i Cantieri di Lavoro è altresì riservata una quota del 10 per cento di lavoratori in favore degli ex carcerati e dei soggetti dimessi da comunità o da centri di cura e recupero di tossicodipendenti o soggetti con problemi di alcolismo.

Foti Rodrigo