Home PANORAMA ITALIA SICUREZZA, MOSAP A MINNITI-GABRIELLI ”AGGREDITI POLIZIOTTI, SERVE PIU’ PERSONALE”

SICUREZZA, MOSAP A MINNITI-GABRIELLI ”AGGREDITI POLIZIOTTI, SERVE PIU’ PERSONALE”

152
0
SHARE

”I poliziotti non possono certamente rischiare la vita per le gravi carenze organiche come avvenuto nelle scorse ore a Trapani, dove sessanta migranti hanno aggredito una decina di agenti, di cui tre sono rimasti feriti, intervenuti per vanificare la rivolta all’hotspot di Contrada Milo”. Cosi’ Fabio Conesta’, segretario generale del Movimento sindacale autonomo di polizia, commenta i fatti di Trapani, criticando poi le dichiarazioni del Ministro dell’Interno che ha sostenuto che ”le politiche di sicurezza del Paese non possono essere le stesse da Bolzano a Trapani”.

”Il capo della polizia, Franco Gabrielli, e il ministro dell’Interno, Marco Minniti, prendano atto – lamenta Conesta’ – che questi servizi di sicurezza sono diventati troppo rischiosi per chi indossa una divisa e le condizioni operative non sono assolutamente accettabili. Occorre un’immediata inversione di rotta e l’irrisorio aumento degli stipendi, una decina di euro in piu’ dopo ben un decennio di blocco del contratto del comparto sicurezza, non puo’ offuscare le priorita’ che sosteniamo da tempo: nuovo personale, piu’ mezzi, equipaggiamenti adeguati e formazione antiterrorismo. A differenza di quanto sostiene Minniti, le politiche di sicurezza devono essere le stesse da Bolzano a Trapani perche’ il pericolo e’ sempre in agguato e i nostri uomini devono essere pronti a difendere i cittadini ed assicurare la sicurezza e la legalita’. Al momento non e’ affatto cosi’, non si nasconda la polvere sotto il tappeto”, chiude il numero uno del Mosap.