La Russia e la Coppa del Mondo 2018

Il 20 aprile, il compleanno di Adolf Hitler, è tradizionalmente un momento in cui i russi d’estrema destra “festeggiano”, attaccando coloro che sono etnicamente e culturalmente diversi. L'evento più importante di quest'anno è stato la dispersione dei neo nazisti dalla OMON (la polizia antisommossa russa), in un night club di Mosca, dove si erano radunati per commemorare la nascita del loro idolo. Secondo i rapporti, la polizia ha arrestato 17 persone, tra cui un leader del movimento “etno-politico” Russkiye, Dmitriy Demushkin. Nel rapporto la polizia scrive d’aver trovato nel club, pistole e coltelli nonché ritratti di Hitler.
Allo stesso modo, a Vologda (circa 250 km a nord est di Mosca), dei vandali hanno segnato il compleanno di Hitler disegnando graffiti sul fianco di una moschea. Il clima di xenofobia e di venerazione di Hitler arriva in un momento in cui molti s’interrogano le implicazioni della sottocultura razzista russa per la Coppa del Mondo di calcio del 2018. L'evento porterà molti etnici e tifosi razziali in contatto con giocatori distinti per paese, creando potenzialmente un periodo di due mesi di alti rischi. In contributo a questo dibattito, il centro di informazioni e di analisi SOVA di Mosca, nonché l'organizzazione internazionale FARE, che si impegna ad utilizzare il potere del calcio per promuovere la parità, hanno pubblicato un rapporto congiunto sulla situazione del razzismo nello sport russo.
La relazione, che è disponibile sul sito internet di SOVA (Sova-center.ru), prevede l'analisi di connessioni tra i gruppi russi d’estrema destra e gli appassionati di calcio, le statistiche sulla portata delle attività razziste e un numero di sette raccomandazioni per le autorità russe per prevenire i problemi razzisti durante lo svolgimento della Coppa del Mondo. Il rapporto SOVA ha rilevato che durante le stagioni 2012 e 2013, i simboli neo-nazisti erano stati esposti dai tifosi di calcio nelle tribune in non meno di 72 occasioni. SOVA ha constatato che ci fossero stati cinque attacchi contro antifascisti e 15 aggressioni a persone di origine caucasica. Come azioni correttive, la relazione chiede un piano d'azione nazionale “per affrontare nel calcio la discriminazione in tutte le sue forme”, in particolare nelle scuole e nelle università. Allo stesso modo, la Federcalcio russa dovrebbe “sviluppare un programma nazionale per affrontare i gruppi organizzati d’estrema destra tra gli appassionati di calcio” e incoraggiare i movimenti progressisti dei fan. I trasgressori dovrebbero essere trattati duramente e non dovrebbero più essere ammessi alle manifestazioni sportive russe. Forse le due raccomandazioni più interessanti: “promuovere la diversità e la tolleranza nelle città ospitanti” e i “protocolli per la città ospitante” sono quelli che riconoscono le più ampie origini sociali della violenza razzista nella Federazione Russa. La xenofobia è davvero un diffuso problema sociale in Russia. Nel 2014, un sondaggio condotto da Levada Center, il 14 per cento degli intervistati ha chiesto restrizioni per “tutti gli stranieri”, il 38 per cento ha espresso la volontà che venissero applicate particolari restrizioni alle persone provenienti dal Caucaso, e l'8 per cento speciali restrizioni per gli ebrei. Rendere il paese sicuro per la Coppa del Mondo richiederà cambiamenti nel comportamento sociale, non basta far cambiare le mentalità dei fan club.
Ci sono molti significativi incidenti che sottolineano le connessioni tra il mondo del calcio e l'estrema destra russa. La squadra di Mosca, la “Torpedo”, è stata recentemente multata e costretta a giocare le partite senza trasmissione televisiva per aver messo in evidenza durante la partita contro la squadra dello “Arsenal” di Tula, le rune celtiche (simbolo nazista). I sostenitori della squadra del San Pietroburgo lo “Zenit” ha pubblicato un infame “manifesto”, nel quale chiedevano che il club non assumesse giocatori di colore o gay. Quando un fan dello “Spartak di Mosca”, Egor Sviridov, è stato ucciso da un migrante caucasico, da subito degli elementi neo nazisti hanno dirottato una marcia in suo onore da parte dei sostenitori del club per promuovere un progrom contro i caucasici. I tifosi di calcio russi spesso “festeggiano” il compleanno di Hitler per organizzarsi, sotto un banner “Buon compleanno, nonno”. Ma, data l'istigazione dei sentimenti etnici da parte delle autorità russe e la persistente propaganda sciovinista, ci si potrebbe aspettare di vedere sempre più di tali schermi. Eppure, anche senza ulteriori violenze, l'affiliazione dei fan club di calcio russi con l'ideologia d’estrema destra pone ulteriori problemi per le autorità nel 2018.
Mentre la FIFA (Federation Internationale de Football Association), è più preoccupata per il ritardo per la Coppa del Mondo 2022 in Qatar, ci sono ancora domande sulle partite del campionato 2018. Ad esempio, i persistenti combattimenti in Ucraina minacciano la sicurezza di tutti i fan di tutta la Russia, ma in particolare a Rostov, dove si svolgeranno alcune partite, allo stadio Levberdon. Dopo l'annessione della Crimea, subito dopo le Olimpiadi invernali di Sochi, ci sono stati inviti da varie parti del mondo per revocare l’avvenimento alla Russia. Più di recente, un gruppo di senatori degli Stati Uniti ha interpellato la FIFA affinché prevedesse a togliere la manifestazione alla Russia, perché la pompa e la circostanza di ospitare i giochi sarebbero state usate come una massiccia vittoria della propaganda del regime di Vladimir Putin. Perdere la Coppa in questa fase sarebbe un notevole colpo alla legittimità del governo russo, in particolare perché sono già iniziati una grande quantità di lavori per il riordino e l’edificazione di nuovi stadi. La persistente presenza di una sottocultura nazista e le conclusioni della relazione SOVA potrebbero offrire un’altra e più immediata motivazione per revocare la manifestazione.

Condividi
26/04/2015 10:00:00 - 
Torna indietro
ULTIME NOTIZIE

Spadafora (ME) - Al via le riprese del corto “Senza le ali”
24/09/2017 11:35:00

Inizieranno martedì 26 settembre le riprese del cortometraggio dal titolo “Senza le ali”, una storia ...

Acireale (CT) - Tanti vincitori al concorso “Candy Vip 2017”
19/09/2017 18:25:00

  Si è svolta domenica 17 settembre in piazza Peppino Impastato (ex piazza Cappucini di Acireale) la 7°...

Messina - Al 'Maurolico' in corso i lavori di restyling della sede liceale
19/09/2017 16:00:00

  La prestigiosa sede del Liceo “Maurolico” avrà un nuovo look; sono in fase di ultimazione i l...

Milazzo (ME) - Il Castello riconosciuto “luogo della cultura”
10/09/2017 10:50:00

L’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e Identità siciliana col decreto n°2997/2017 ha riconosc...

Milazzo (ME) - Targhe ricordo alle bande musicali ospiti della città
08/09/2017 21:15:00

Su iniziativa del Presidente del consiglio comunale Gianfranco Nastasi sono state consegnate due targhe, come segno e ma...

Messina - Palazzo dei Leoni non ostacola il ripristino della sezione staccata di Tortorici
06/09/2017 16:05:00

  In mancanza dei provvedimenti di revoca degli organi competenti l’attività scolastica sarà...

Milazzo (ME) - Consiglio approva mozione Magistri sulle ambulanze medicalizzate
06/09/2017 16:05:00

Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità dei presenti (16 consiglieri) la mozione per la tutela del...

Milazzo (ME) - Nota delle associazioni ambientaliste sul riesame dell’AIA alla Raffineria
04/09/2017 22:10:00

  In merito all’Autorizzazione Integrata Ambientale della Raffineria di Milazzo, tutt’ora in corso a...

Milazzo (ME) - Convegno su 118 e Pte. La protesta delle municipalità locali
02/09/2017 19:50:00

Si è svolto ieri a Palazzo D’Amico l’incontro pubblico sulla tutela del servizio di ambulanze medical...

Milazzo(ME) - Inaugurato il monumento realizzato dall’orafo Piccione
02/09/2017 19:40:00

  Il sindaco Giovanni Formica e il maestro Antonello Piccione hanno inaugurato giovedì sera il nuovo monume...



qui colonna
Javan24 Italia - Uno sguardo al mondo
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2017 Javan24.it  - Tutti i diritti riservati