La prossima guerra di Putin

Vladimir Putin è comparso questa settimana nella sua annuale trasmissione televisiva per rispondere alle domande poste dagli spettatori di tutta la Russia. Naturalmente, lo spettacolo di quattro ore in filo diretto con Vladimir Putin, è stato accuratamente coreografato, per evitare tutto ciò che potrebbe mettere in imbarazzo il leader russo; ma questo non significa che la trasmissione abbia evitato la critica su spinose questioni. Putin ha usato la trasmissione di quest'anno per rimproverare il suo ex ministro delle finanze, per rimuginare sull'assassinio del politico dell'opposizione, Boris Nemtsov, e per opinare sulla guerra in Ucraina.
Lo spettacolo, che è diventato un annuale appuntamento fisso risale al 2001; ma perché Putin ha abbracciato il formato della chiamata in diretta? “E’ il più potente messaggio - ha spiegato giovedì, durante lo show - sono arrivate milioni di domande attraverso i più disparati canali, le quali ci permettono d’avere una reale idea di ciò che preoccupa la gente”.
Mentre la Russia di Putin non è una democrazia, la sua leadership è ossessionata dalle verifiche e dai sondaggi. Le scelte politiche sono modellate da frequenti rilevamenti e da inchieste; questo aiuta a spiegare alcune delle mosse, apparentemente sconsiderate e autodistruttive fatte dal Cremlino, la maggior parte delle quali, miracolosamente presentano alti indici di gradimento e un maggiore consolidamento del regime.
Ripensiamo a gennaio 2014, un periodo in cui l’indice di gradimento di Putin era al minimo storico del 65 per cento (un tipo di popolarità che sarebbe un segno di acqua alta, per gli standard dei paesi più democratici). Tutto è cambiato la notte successiva all’occupazione russa della Crimea. Il suo indice di gradimento ha colpito l’88 per cento, e da allora, è rimasto più o meno lo stesso. “Ci si potrebbe aspettare un qualche aumento, ma questo risultato ha sorpreso tutti, compreso Putin - afferma Gleb Pavlovsky, che è stato un consigliere di politica interna di Putin dal 1999 al 2011.
Un anno dopo l’annessione della Crimea, il rating di Putin rimane straordinariamente elevato. Eppure, ora deve vedersela con il livello di frustrazione causato dalla rovina economica della Russia, aggravata dalle sanzioni occidentali e dai bassi prezzi del petrolio. Lev Gudkov, il capo del Centro Levada, un’agenzia di sondaggi indipendente, prevede che tra non molto, gli indici di gradimento di Putin inizieranno a scendere.
- La bolla del patriottismo ideologico è già piuttosto debole. Una relativa calma nel conflitto ucraino darà luogo a sentimenti di protesta in Russia - spiega Gudkov - durante lo spettacolo televisivo, Putin ha sottolineato che l'unità era vitale per i russi: “Non dovremmo avere paura di eventuali minacce se terremo il livello attuale di consolidamento sociale” ha detto Putin alla nazione.
Gudkov, crede che Putin presto avrà bisogno di una nuova escalation per impedire che l'unità appena raggiunta inizi a cadere a pezzi; ma questa escalation è improbabile che derivi da un nuovo attacco sull’Ucraina o su un altro vicino di casa. L'acquisizione della Crimea è stata salutata dai russi proprio perché era relativamente incruenta, e accolta con favore dalla maggioranza della Crimea; ma l'appetito generale per una guerra è piuttosto basso, secondo Gudkov.
- Il sistema verrà pressato per inventare una nuova emergenza, ma probabilmente all'interno del paese piuttosto che fuori, dove è già andato troppo oltre - sostiene l'ex consigliere di Putin, Pavlovsky. Questi vede il presunto imperialismo russo più come una bolla PR che una ideologia predominante; si tratta di uno spettacolo a tema sulla guerra fredda, una soap opera con legati i puntelli dell'impero, ma non è un progetto imperiale.
Il nuovo obiettivo sarà contro coloro che sono visti come agenti del nemico esterno: la relativamente piccola, ma vocale e influente parte della società che aderisce ai valori liberali e favorisce l'integrazione con l'Occidente. Alla propaganda del Cremlino piace fare riferimento a questo gruppo come ad una quinta colonna. “Ci sarà più repressione e più atti di provocazione contro i dissidenti - prevede Gudkov.
Anche se non c'è ancora la repressione sulla scala sovietica nella Russia di oggi, le tensioni interne sono aumentate nel corso degli ultimi mesi. Circa 30.000 sostenitori di Putin hanno marciato attraverso Mosca in febbraio, per chiedere che il governo schiacciasse la “quinta colonna” e mettesse i leader dell'opposizione dietro le sbarre. Una settimana dopo è arrivata la morte di Boris Nemtsov, un leader dell'opposizione, che è stato ucciso a poche centinaia di metri dal Cremlino. Putin ha condannato l'uccisione, al momento, e ancora una volta lo ha definito “un atto vergognoso” durante la trasmissione televisiva di giovedì.
Nei mesi che seguirono, come mai prima, la tossica retorica anti-opposizione ha riempito le TV e i quotidiani filo-governativi. La pressione da parte di zelanti funzionari e attivisti pro-Cremlino ha raggiunto oltre l'opposizione politica, toccando i limiti del filmato. Venerdì scorso, per esempio, l'inviato di Putin, che coordina l'esercito e le forze dell'ordine in Siberia, ha accusato l'opposizione d’aver attizzato il fuoco nei boschi che hanno devastato decine di villaggi nella sua regione.
Putin non è stato immune della surriscaldata retorica. Il mese scorso aveva affermato che i servizi segreti occidentali prevedevano d’utilizzare i gruppi politici russi e le organizzazioni non governative per disturbare le elezioni nazionali del prossimo anno. Ha evitato questo tipo di discorso durante la trasmissione televisiva, dove invece ha invitato l'opposizione a prendere parte alle elezioni e ad entrare in parlamento.
Eppure, come ha chiuso la trasmissione di quasi quattro ore, la polizia ha perquisito la sede di Open Russia, una ONG finanziata dall'ex prigioniero politico, Mikhail Khodorkovsky, che diffonde informazioni sulla repressione e sulle azioni di protesta.

Condividi
20/04/2015 11:30:00 - 
Torna indietro
ULTIME NOTIZIE

Spadafora (ME) - Al via le riprese del corto “Senza le ali”
24/09/2017 11:35:00

Inizieranno martedì 26 settembre le riprese del cortometraggio dal titolo “Senza le ali”, una storia ...

Acireale (CT) - Tanti vincitori al concorso “Candy Vip 2017”
19/09/2017 18:25:00

  Si è svolta domenica 17 settembre in piazza Peppino Impastato (ex piazza Cappucini di Acireale) la 7°...

Messina - Al 'Maurolico' in corso i lavori di restyling della sede liceale
19/09/2017 16:00:00

  La prestigiosa sede del Liceo “Maurolico” avrà un nuovo look; sono in fase di ultimazione i l...

Milazzo (ME) - Il Castello riconosciuto “luogo della cultura”
10/09/2017 10:50:00

L’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e Identità siciliana col decreto n°2997/2017 ha riconosc...

Milazzo (ME) - Targhe ricordo alle bande musicali ospiti della città
08/09/2017 21:15:00

Su iniziativa del Presidente del consiglio comunale Gianfranco Nastasi sono state consegnate due targhe, come segno e ma...

Messina - Palazzo dei Leoni non ostacola il ripristino della sezione staccata di Tortorici
06/09/2017 16:05:00

  In mancanza dei provvedimenti di revoca degli organi competenti l’attività scolastica sarà...

Milazzo (ME) - Consiglio approva mozione Magistri sulle ambulanze medicalizzate
06/09/2017 16:05:00

Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità dei presenti (16 consiglieri) la mozione per la tutela del...

Milazzo (ME) - Nota delle associazioni ambientaliste sul riesame dell’AIA alla Raffineria
04/09/2017 22:10:00

  In merito all’Autorizzazione Integrata Ambientale della Raffineria di Milazzo, tutt’ora in corso a...

Milazzo (ME) - Convegno su 118 e Pte. La protesta delle municipalità locali
02/09/2017 19:50:00

Si è svolto ieri a Palazzo D’Amico l’incontro pubblico sulla tutela del servizio di ambulanze medical...

Milazzo(ME) - Inaugurato il monumento realizzato dall’orafo Piccione
02/09/2017 19:40:00

  Il sindaco Giovanni Formica e il maestro Antonello Piccione hanno inaugurato giovedì sera il nuovo monume...



qui colonna
Javan24 Italia - Uno sguardo al mondo
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2017 Javan24.it  - Tutti i diritti riservati