Eccellenza Sicilia, Girone B - Splendida vittoria del Milazzo sull’Acireale

 

Una grande voglia di riscatto, dopo due sconfitte consecutive rimediate rispettivamente nella finale regionale di Coppa Italia col Troina e con la capolista Città di Sant’Agata ha contrassegnato il Milazzo, che, atteso nel big match contro l’Acireale s’impone con una gara attenta ed ordinata in ogni reparto lasciando pochissimi margini di azione ad un avversario mai minaccioso sotto porta ed orientato ad una gara rissosa e nervosa: prova ne sono stati i moltissimi ammoniti fra le fila acesi. I padroni di casa per le assenze forzate scendono in campo con molti juniores e la loro determinazione si fa sentire fin dai primi minuti. La prima incursione è dunque di Rizzo, che crossa dalla sinistra senza trovare compagni, mentre D’Anna salta Tosto sulla parte opposta e con un colpo sotto conclude sul fondo. Gli avversari si fanno vedere al 20’ con Fusciello, che, ricevuto il pallone da Lo Nigro su punizione, spedisce alto sulla traversa. Al 35’ sulla trequarti Cannavò pone scaglia un destro diretto, ma Ferla si stende e evitare l’insidia. Gli etnei ripartono in contropiede, ma il Milazzo rintuzza gli attacchi con razionalità ed ordine. Prima dell’intervallo Cannavò ci prova ancora dalla distanza calciando la sfera deviata da Pettinato, che scatena le proteste dei rossoblù per un sospetto contatto intervento con le mani. Nel secondo tempo il sig. Lingamoorthy di Genova espelle Cocimano, che al 52’, affibbia un pestone a Cordisco. Tre minuti dopo i milazzesi si portano in vantaggio: Rizzo si presenta davanti a Ferla, che respinge il primo tiro: la sfera resta lì sospesa per qualche secondo e l’esterno pugliese sorprende anche i difensori con la zampata vincente, che batte Ferla per l’1-0. Ancione al 60’ s’inserisce sul vertice dell’area e calcia alto sul lato opposto, intestardendosi verso l’incrocio dei pali più lontano. Qualche secondo appena ed è difettosa la conclusione di Rizzo, che innanzi a Ferla colpisce male e si lascia respingere la girata su cross di Raia. L’autore del gol abbozza la manovra sulla destra e smarca Cannavò, che con una gran giocata detta il passaggio alle spalle della difesa, ma invia di poco alto sul montante. Nel finale l’Acireale si porta avanti con Biondo e gli animi si accendono su un calcio d’angolo per gli ospiti, all’87’. Nell’occasione Lingamoorthy ferma il gioco per un fallo commesso in attacco in una vera e propria bolgia. Dopo di che termina il match con un Milazzo che con una formazione in emergenza riapre il campionato. Brutta pagina invece negli spalti col tifo organizzato acese a contestare i calciatori granata. 

 

Milazzo-Acireale 1-0

 

Marcatore: 55’ Rizzo

 

Milazzo (4-4-2): Ingrassia; Casale, Tricamo, Matinella, Raia; Rizzo, Cordisco (73’ Leo), Palmisano, D’Anna; Cannavò (87’ Rasà), Ancione (66’ Genovese). All. Danilo Rufini. A disposizione: Di Dio, Mandanici, Quadri, Arizzi. 

 

Acireale (4-3-3): Ferla; Tosto, Pettinato, Parisi (63’ Strano), Dadone; Fusciello (57’ D’Agosta), Lo Nigro, Cocimano; Concialdi (53’ Arena), Contino, Biondo. All. Peppe Anastasi. A disposizione: Cirnigliaro, Napoli, Ambra, Piyuka. 

 

Arbitro: Senthuran Lingamoorthy della sezione di Genova.

 

Assistenti: Salvatore Runza ed Andrea Breci, entrambi della sezione di Siracusa.

 

Ammoniti: Palmisano, Cordisco, Genovese, Ingrassia (M) Parisi, Biondo, Contino, Strano, Tosto, Arena A).

 

Espulso: Cocimano (A) al 52’ per gioco violento.

Recupero: 1 pt, 6 st

Condividi
12/02/2017 19:50:00 - Pubblicato da Foti Rodrigo
Torna indietro
ULTIME NOTIZIE

Nasce oggi l'Assemblea Popolo Italiano.
15/06/2017 21:50:00

Per tutti gli Italiani che hanno la speranza nel cuore di un'Italia migliore nasce oggi 'ASSEMBLEA POPOLO ITALIANO' - ...

Un talento Messinese: Eliana Camaioni
13/06/2017 22:40:00

La scrittrice messinese Eliana Camaioni è laureata in Lettere e dottore di ricerca in Filologia di testi scient...

Giovani: In Italia, non si pensa al futuro fra 30/40 anni sarà una catastrofe
04/06/2017 19:00:00

In Italia, non è solito pensare al futuro, infatti, basta vedere le scelte e le decisioni, che i nostri politic...

G7 Taormina: Tutto apposto e niente in ordine
29/05/2017 08:15:00

Da pochi giorni si è concluso il 43° vertice del G7, svoltosi il 26 e 27 maggio nello splendido scenario di...

Scar Project: guardare per comprendere
27/05/2017 19:00:00

Saper guardare la realtà con occhi diversi da quelli che si è sempre creduto di avere.  Guardare le p...

Il mistero del Lago nel deserto
27/05/2017 16:00:00

Il nostro pianeta non finisce mai di stupirci e ci offre questa nuova visione, una sorta di miraggio è apparso ...

1942: Il mondiale fantasma
27/05/2017 12:00:00

Nel 2011 una co-produzione italo argentina diede vita ad un film/documentario dal titolo “Il Mundial dimenticato...

Vincenzo Consolo: Vita ed Opere
26/05/2017 21:30:00

Nato a Sant’Agata di Militello, in quel di Messina, nel 1933, Vincenzo Consolo è stato uno scrittore, nonché giornalis...

Fragola: Frutto dalle innumerevoli proprietà benefiche
26/05/2017 17:00:00

    Frutto tipico di questa nuova stagione? Sicuramente tutti avete pensato alla fragola, frutto dal colore rosso at...

I Puffi? Un “popolo” di Comunisti
25/05/2017 08:30:00

I vecchi e cari puffi! Piccole creature immaginarie di colore blu che popolano una foresta europea, queste strane crea...



qui colonna
Javan24 Italia - Uno sguardo al mondo
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2017 Javan24.it  - Tutti i diritti riservati